it | en

Azioni di ADAttamento

Compost

Descrizione

Il compost è il risultato della bio-ossidazione e dell’umificazione di un misto di materie organiche (come ad esempio residui di potatura, scarti di cucina, letame, liquame da parte di macro e microrganismi in condizioni particolari: presenza di ossigeno ed equilibrio tra gli elementi chimici della materia coinvolta nella trasformazione).
Il compostaggio, o biostabilizzazione, è un processo biologico aerobico e controllato dall’uomo che porta alla produzione di una miscela di sostanze umificate (il compost) a partire da residui biodegradabili mediante l’azione di batteri e funghi. Può essere utilizzato come ammendante, destinato poi per usi agronomici o per florovivaismo.
Il suo utilizzo, con l’apporto di sostanza organica migliora la struttura del suolo e la disponibilità di elementi nutritivi (composti del fosforo e dell’azoto). Come attivatore biologico aumenta inoltre la biodiversità della microflora.

Caratteristiche

Filiera interessata:

Lattiero casearia (Parmigiano-Reggiano), Ortofrutticola, Vitivinicola

Rischio climatico:

Eccesso idrico, Erosione, Precipitazioni intense, Siccità

Ambito di azione:

Acqua, Gestione agronomica, Suolo

Azione di mitigazione:

Difficoltà tecnica:

Bassa

Applicabile ad aziende di dimensioni:

Piccole, grandi

Efficacia dell'azione rispetto a:

Siccità
Bassa
Erosione
Bassa
Eccesso idrico
Bassa
Precipitazioni intense
Bassa

Orizzonte temporale rispetto a:

(Riferito all’efficacia dell’azione da un punto di vista economico, agronomico e ambientale)

Siccità
Medio termine: da 3 a 5 anni
Erosione
Medio termine: da 3 a 5 anni
Eccesso idrico
Medio termine: da 3 a 5 anni
Precipitazioni intense
Medio termine: da 3 a 5 anni